Le navi pirata della flotta di Madame Ching veleggiano verso la Fine del Mondo

Cantando dietro i paraventi con Madame Ching

Madame Ching fu una delle piratesse più famose del mondo. Vissuta tra il 18° e il 19° secolo fu il terrore dei Mari del Cina, a capo di una agguerritissima flotta pirata ereditata dal marito, il pirata Cheng Yi.

Nel 2014 l’inossidabile coppia Cathala-Maublanc ha pubblicato per la Hurrican il gioco Madame Ching, un gestionale di carte nel quale ogni giocatore controlla una giunca pirata nei mari dell’Oriente alla ricerca di ricchezze (gemme, monete e reliquie sacre) e in missione al soldo della piratessa.

La partita a Madame Ching sta per comiciare
La partita a Madame Ching sta per cominciare

Ho ricevuto Madame Ching dal Bambin Gesù per Natale (quest’anno sono stato un bambino bravo) e l’ho già provato qualche volta con Antonella nella versione a 2 giocatori. Non male!

Le giunche di legno della flotta di Madame Ching
Le giunche di legno della flotta di Madame Ching

Senz’altro si tratta di un gioco bellissimo da vedere apparecchiato sul tavolo grazie alle bellissime illustrazioni di Vicent Dutrait già conosciuto in Augustus (sempre edito dalla Hurrican) e nel recente Lewis & Clark edito dalla Asterion Press.

Ogni giocatore, al comando di una giunca pirata della flotta di Madame Ching, si muove sul tabellone che rappresenta il Mar della Cina alla ricerca di tesori. L’obiettivo principe è il saccheggio della città di Hong Kong, davvero difficile (in 4 partite finora fatte, solo una volta si è riusciti nel saccheggio).

Hong Kong!
Hong Kong!

A ogni turno si sceglie una Carta Navigazione che traccerà la rotta verso La Fine del Mondo o Hong Kong.
La propria giunca si può muovere in linea retta (meno ricompense e missioni di minor valore, ma si ottengono Carte Incontro più velocemente) o in diagonale (movimento più difficile ma assai meglio remunerato).

Le navi pirata della flotta di Madame Ching veleggiano verso la Fine del Mondo
Le navi pirata della flotta di Madame Ching veleggiano verso la Fine del Mondo

Il bottino dei pirati al soldo di Madame Ching è rappresentato da monete d’oro, gemme preziose (zaffiri, rubini e diamanti) e sacre reliquie (statue d’oro e idoli di giada rappresentati da Carte Incontro speciali). Ma i premi più ambiti sono il saccheggio di Hong Kong e il comando della Perla della Cina, la nave migliore della flotta della piratessa Ching.

Hong Kong a ferro e fuoco nel nome di Madame Ching!
Hong Kong a ferro e fuoco nel nome di Madame Ching!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...